Ante della cucina, quali materiali scegliere?

Marco Pagliarusco Pubblicato da Marco Pagliarusco
il 12 marzo 2021 | 6 minuti di lettura

In commercio esistono diverse tipologie di ante per la cucina, differenti l'una dall'altra per estetica, materiali e proprietà tecniche.
In questo articolo il focus è sui materiali più utilizzati e le loro caratteristiche.

Colombini-Casa-Cucina-Moderna-Paragon-finitura-cemento-artico-66-67

©Colombini

Le ante da cucina in Laminato o Nobilitato
Cominceremo, com’è giusto che sia, dalla tipologia più diffusa di sportelli da cucina, il Laminato.
È il materiale che si caratterizza per praticità di utilizzo, varietà di finiture ed igiene. È un foglio di materiale plastico impregnato con resine melaminiche che riveste il supporto, generalmente composto da pannelli di truciolato o MDF.
Erroneamente però, spesso è considerato un materiale che abbassa le qualità di un arredo, ma le moderne evoluzioni tecnologiche hanno consentito di migliorare continuamente questa produzione fino ad arrivare ad oggi in cui, grazie ad una particolare modellazione dell’ultimo strato, si è arrivati a riprodurre ad esempio la porosità del legno, l’effetto pietra, l’effetto cemento o la finitura metallizzata.

Vantaggi:
• Resistenza nel tempo
• Resistenza agli urti e a i graffi
• Resistenza alle macchie
• Igienicità
• Possibilità di assumere l’aspetto estetico desiderato
• Ottimo rapporto qualità/prezzo
• Facile da pulire e mantenere
Svantaggi
• Scarsa resistenza al calore 
• Chi è legato alla sensazione del materiale naturale, non potrà essere soddisfatto dal laminato essendo un materiale artificiale

07_DOMINO_A

©PrimaCucine

Ante da cucina in Fenix Ntm®
È un innovativo tipo di laminato caratterizzato da pannelli di legno trattati con resine acriliche di nuova generazione, irrobustite e ancorate fra di loro attraverso un processo tecnologico.
La sua superficie è estremamente opaca, anti-impronta e molto piacevole al tatto, inoltre, è un materiale in grado di rigenerarsi da eventuali micro-graffi superficiali tramite la sua alta riparabilità termica. È infatti spesso sufficiente usare un ferro da stiro sulle superfici danneggiate per ottenere ottimi risultati.
Per le sue caratteristiche, le ante in Fenix hanno un costo superiore a quello delle normali ante in laminato, ma il loro aspetto esteticamente ottimo, le fanno preferire da quei consumatori che desiderano magari investire un po’ del loro denaro anche sulla praticità e la durevolezza della propria cucina.
Vantaggi:
• Anti-impronta
• Bassa riflessione della luce
• Ripristinabile nei micro-graffi
• Morbido al tatto
• Idrorepellente
• Igienico e resistente alle muffe
• Facile da pulire
• Antistatico
Svantaggi:
• I graffi più profondi non si ripristinano con la stessa facilità dei micro-graffi
• Il Fenix ha una "direzione", quindi se utilizzi lo stesso materiale sul piano e sulle ante bisogna stare molto attenti che il costruttore della cucina disponga la lamina nella stessa direzione.

tb-1

©Fenix

Ante da cucina in laccato
Il laccato è generalmente composto da un pannello di legno o fibre di legno, verniciato su entrambi i lati con vernici poliesteri e poliuretaniche. Essendo una verniciatura applicata, le possibilità di personalizzazione sono praticamente infinite.
È possibile coprire la scala colorimetrica RAL, realizzando qualsiasi sfumatura di colore.
Il laccato è più delicato del laminato e può subire nel corso del tempo alcune variazioni cromatiche e proprio per questo la sua qualità è determinata dal tipo di vernice usata. Rimane comunque valido il consiglio di non esporre la cucina ai raggi diretti della luce solare.
La verniciatura può essere a poro aperto se lascia intravedere le venature del legno sottostante o a poro chiuso se le ricopre totalmente. La finitura, invece, può essere metallizzata oppure opaca o lucida, due facce della stessa medaglia che possono conferire, a parità di colore, sensazioni molto diverse.

Vantaggi:
• riflette la luce nella versione lucida, rendendo l’ambiente molto luminoso
• grandissima varietà di colori
• resistenza all’umidità
• resistenza al vapore
• facile da pulire
Svantaggi:
• le superfici potrebbero scolorirsi se esposte ai raggi diretti del sole
• evitare di posizionare un mobile laccato vicino a fonti di calore (caminetto, stufa..)
• potrebbe scheggiarsi facilmente se non realizzato con materiali e vernici di qualità

a-Feb-24-2021-12-51-41-47-PM

©ValCucine

Anta impiallacciata in legno
L’impiallacciatura è composta da un sottile foglio di legno, detto anche “tranciato”, (generalmente di alcuni millimetri) applicato su un supporto di particelle di legno, listellare o multistrato.
Rientra tra i materiali più pregiati conferendo al mobile quell’aspetto di naturalezza che solo il vero legno può dare. L’impiallacciatura può essere personalizzabile attraverso la verniciatura diretta oppure la laccatura.
L’aspetto dell’anta impiallacciata è identico a quello dell’anta in legno massello, con una perfetta resa estetica e ha tutte le caratteristiche del legno, come il calore al tatto e le venature naturali.
La manutenzione di un’anta impiallacciata deve essere effettuata con prodotti specifici, per preservarne la brillantezza e proteggere il mobile nel tempo.
Vantaggi:
• Leggera
• Indeformabile
• Dona un aspetto di calore e naturalezza
Svantaggi:
• Può assorbire olii o sostanze chimiche se non adeguatamente trattato
• Subisce variazioni di colore nel tempo
• Deve essere pulita con prodotti appositi non aggressivi

naturalmente_legno_arzignano

© Naturalmente Legno

Anta in marmo
Le cucine più esclusive possono essere prodotte con ante completamente in marmo oppure in accoppiato con un pannello in legno. L’anta in marmo rappresenta la massima espressione del lusso in cucina, con le sue lastre selezionate, uniche e irripetibili.
Solido e senza tempo, il marmo è un materiale resistente e duraturo che conferisce alla cucina un carattere unico e di pregio.
Vantaggi:
• Prodotto esclusivo
• Resistenza e durata
• Materiale naturale

• Superficie igienica e antibatterica
• Facile da pulire
Svantaggi:
• Se non adeguatamente trattato, può assorbire olii o sostanze chimiche
• Prezzo elevato
• Materiale non ripristinabile in caso di rottura

DIVITIA

© DIVITIA by Naturalmente Legno

Anta in gres
Il gres porcellanato in cucina è una soluzione performante di grande effetto.
Perché è pratico e riserva grandi prestazioni, perché ha una texture che può simulare anche altri materiali, come marmo e pietra, e perché è igienico ed ecologico: ideale per cucine green.
Il gres porcellanato si ottiene da una miscela di materie prime naturali (come rocce granitiche, argilla, sabbia e pigmenti ceramici) lavorate fino ad ottenere una polvere uniforme. Il composto viene poi steso, compattato, decorato in superficie e cotto a temperature di circa a 1.200/1300°C.
Diventando così un materiale indivisibile e molto resistente sotto forma di lastre ceramiche di grande formato, spesse da 3 a 12 mm.
Un ulteriore elemento a favore delle ante in gres è che vengono realizzate con un materiale completamente ecologico. Il gres infatti può essere agevolmente riciclato.
Vantaggi:
• Robustezza e resistenza
• Superficie igienica e antibatterica
• Facilità di pulizia
• Duratura nel tempo
• Capacità di imitare l’effetto di molti materiali
• Resistenza al calore
Svantaggi:
• Non è ripristinabile
• Spigoli fragili
• Sensibilità agli agenti acidi

Gres - Armony cucine

©Armony cucine

Anta in vetro
Dal punto di vista estetico le ante della cucina in vetro sono molto eleganti: luminose e raffinate.
Quello in vetro è un modello di anta oggi sempre più di moda, proprio per le sue caratteristiche ed estetica. Di solito, infatti, il vetro viene utilizzato nelle cucine moderne.
Solitamente le ante in questo materiale sono formate da un frontale in vetro (lucido, opaco o satinato) fissato ad un telaio in alluminio. Oltre ad avere una notevole resa estetica è anche ecologico perché riciclabile ed ha una resistenza meccanica fino a cinque volte maggiore rispetto al vetro comune.
Dato che il vetro è sensibile a polvere e impronte, è bene pulirlo periodicamente con un detergente specifico. Per le pulizie quotidiane, invece, è sufficiente anche l’alcol da passare con un panno morbido.
Vantaggi:
• Resistenza
• Non si gonfiano al contatto con acqua o forte umidità
• Immunità a muffe e parassiti
Svantaggi:
• Richiedono una maggiore pulizia
• Visibilità di impronte digitali
• Fanno intravedere in controluce anche il minimo granello di polvere, specialmente i colori più scuri
• Rientra tra i materiali più costosi

Vetro - veneta cucine

©Veneta Cucine

Speriamo questa breve guida ti sia stata utile nella scelta dell'alta perfetta per la tua cucina.

Contattaci per ulteriori informazioni e continua a seguire il nostro Blog!

 

 

arredamento-su-misura-o-cucina-gdo

Topic: cucina

Ultimi articoli


Perché scegliere una cucina su misura? Scoprilo con il nostro ebook!

arredamento_su_misura

SCARICA GRATIS