Come arredare una cucina da sogno

Marco Pagliarusco Pubblicato da Marco Pagliarusco
il 15 giugno 2020 | 6 minuti di lettura

Quando si tratta di progettare una cucina le scelte da fare sono molte, il design, gli elettrodomestici, i materiali, la dispensa, il piano di lavoro e così via.

Ma da dove cominciare?

Ecco alcuni consigli per progettare la cucina dei tuoi sogni.

Trova un equilibrio tra estetica e praticità

Le nostre abitudini dovrebbero esserci d’aiuto quando progettiamo una nuova cucina.

La prima cosa da fare è pensare a come la usiamo, se solo per cucinare, o anche per intrattenere gli ospiti e se per noi l'estetica è più importante della praticità.

Le abitudini delle persone che utilizzeranno la cucina avranno un grande impatto su come progettarla e faranno una grande differenza una volta completata. Quindi, pensa attentamente a come passi il tuo tempo in questo locale, questo sarà il punto di partenza del tuo progetto.

 

Identifica il giusto layout

La forma o layout da dare alla cucina è la prima scelta da fare. Anche se abbiamo in mente una disposizione di cucina preferito, dobbiamo sempre iniziare considerando la forma e le dimensioni della stanza per decidere quale sia la migliore disposizione dei mobili e non viceversa.

 

VicMarmi Rev.03B

 

Nella maggior parte dei casi, le dimensioni e la forma della stanza determineranno il design della cucina più adatto.

Di seguito le disposizioni più comuni da utilizzare come modello:

 

La cucina lineare

Una cucina lineare è una scelta obbligata quando lo spazio è limitato.
In questo caso una cucina in appoggio su un'unica parete permette di risparmiare spazio, lasciando libere le altre pareti per diversi utilizzi.
Una progettazione accurata consente alla cucina lineare di godere della massima praticità, spostandoti velocemente durante tutte le operazioni che ti troverai a svolgere in cucina. Per contro è possibile soffrire di un piano lavoro limitato, ma se le dimensioni del locale lo permettono, sarà possibile ricavare un'utile piano d'appoggio nelle vicinanze.

aria

(Aria di Febal Cucine)

 

La cucina ad angolo

Se la stanza presenta due pareti ad angolo libere, le cucine angolari rappresentano una valida soluzione per ottimizzare nel migliore dei modi gli spazi.

Una cucina ad angolo può agevolare il collegamento di allacciamenti idraulici ed elettrici esistenti e, se di grandi dimensioni, può favorire l'inserimento di un tavolo in prossimità dei mobili, così da progettare una stanza completa per cucinare e consumare i pasti.
Una cucina ad angolo permette di sfruttare anche le metrature più contenute, soprattutto nel caso in cui un lato della cucina termina con penisola, prolungandosi con basi contenitore e zona snack, piuttosto che un vero e proprio tavolo completo di sedie.

angolo-2

(Light di Modulnova)

 

La cucina con penisola

Le cucine con penisola sono la soluzione ideale per ambienti open space che combinano soggiorno e cucina in un unico locale.
La penisola può essere progettata per essere un bancone che si apre alla zona pranzo oppure un elemento di separazione.
Gli utilizzi della penisola sono molteplici, da una valida zona snack/colazione, ad un ampio piano lavoro, piuttosto che un'area di ricevimento per l'aperitivo con gli amici!

penisola

(Volumi di Key Sbabo)

 

La cucina ad isola

La cucina a isola è una soluzione di grande tendenza e di notevole impatto estetico, ma non è adatta a tutti i locali.
La dimensione della stanza deve infatti permettere di muoversi comodamente in cucina, per questo motivo tra l'isola e i mobili a parete servono almeno 90-100 cm.
Una cucina a isola offre superfici di lavoro aggiuntive e può anche includere una zona snack/colazione, prese elettrificate e accessori, piuttosto che elettrodomestici di ultima generazione o un'elegante lavello integrato.
L'isola può anche delineare la zona cucina senza interromperla, un vantaggio se ti piace socializzare con gli ospiti mentre cucini.

divitia.design

(DIVITIA di Naturalmente Legno)

 

Quando si tratta della parte funzionale della stanza, una buona disposizione sfrutterà al massimo lo spazio disponibile e manterrà tutto ben organizzato.

Inoltre nel progettare una cucina funzionale è buona norma tenere lontani ospiti e bambini da punti pericolosi come il piano cottura o i forni, in modo che si dirigano naturalmente verso un'area più user-friendly, come un frigorifero per bevande o un'area ricezione.

 

Un metodo sempre utile è quello di applicare la “regola del triangolo di lavoro".  Si tratta di un concetto che consente di ridurre al minimo lo sforzo e la distanza percorribile tra i tre elementi principali della cucina: lavello, frigorifero e piano cottura. Installali in un'area che formerà un triangolo immaginario, posizionandoli sui tre punti del triangolo, il progettista cercherà di mantenerli a distanza ravvicinata.

tri

Anche se questa regola è sempre utile, al giorno d'oggi, con il diverso e più ampio uso della cucina che non è considerato solo per cucinare, puoi valutare di creare diverse aree di lavoro. Includeranno, ad esempio, tutto il necessario per cucinare, preparare la colazione, svuotare la lavastoviglie e rendere l'esperienza più pratica.

Il frigorifero e il lavandino devono essere collegati, ma la sezione di cottura può essere un po 'più isolata o indipendente.

 

Scegli il giusto piano di lavoro

Piano di lavoro e alzatina sono superfici che si sporcano abbastanza facilmente durante la cottura.

Quindi fai attenzione quando li scegli, evita i materiali di tendenza anche se molto accattivanti esteticamente ma non sempre così facili da curare e opta per superfici più semplici da pulire e resistenti.

Leggi la nostra guida ai migliori materiali per il piano cucina.

Marmoarredo_Planet_Mercury_ACU_248_2019

(Piano cucina di MarmoArredo)

 

Valuta la capacità di conservazione

Una cucina ben progettata prende in considerazione tutto lo spazio necessario per la conservazione delle stoviglie e degli alimenti.

Considera ad esempio cassetti profondi per un accesso più facile a pentole e padelle, include spazio sufficiente agli elettrodomestici come il frigorifero dimensionato adeguatamente considerando il numero delle persone in famiglia o il microonde ad incasso, soluzione pratica e salva spazio piuttosto che in appoggio sul piano cucina.

Valuta i pensili alti se la famiglia è numerosa per aumentare la capacità di stivaggio.

Kess

 

Un'occhio di riguardo all'illuminazione

La luce è definitivamente un nuovo materiale.
Una corretta illuminazione della cucina offre visibilità non solo sul piano lavoro ma oggi, grazie a sistemi integrati nella struttura dei mobili, anche all'interno di basi, cassetti e pensili.
Un'illuminazione correttamente progettata donerà un design spettacolare alla vostra nuova cucina.

residential-cucine_5

 

I dettagli fanno la differenza

L’attenzione ai dettagli è un fattore irrinunciabile per rendere la tua cucina unica!
Nuove tecnologie, accostamenti di materiali e colori, elettrodomestici e accessori possono fare la differenza.
Progettarli correttamente permette di realizzare una cucina al di là degli standard del mercato.

next125_news_12_13_zeitung-2018_paneelgarten-1-1280x720

 

Un design, per farsi ricordare, deve essere attento ad ogni singolo dettaglio.
Ristrutturare o rinnovare l’arredamento non può più essere un tentativo lasciato al caso.

La professionalità dei nostri arredatori ti aiuteranno nella progettazione della tua cucina da sogno che potrai vedere in anteprima grazie a render foto-realistici.

Chiedi una consulenza senza impegno!

 

arredamento-su-misura-o-cucina-gdo

Topic: cucina

Ultimi articoli


Perché scegliere una cucina su misura? Scoprilo con il nostro ebook!

arredamento_su_misura

SCARICA GRATIS