Consigli pratici per scegliere il colore della tua cucina

Marco Pagliarusco Pubblicato da Marco Pagliarusco
il 4 dicembre 2020 | 3 minuti di lettura

Per arredare una cucina è fondamentale armonizzare materiali, colori e finiture, così che la visione d’insieme risulti piacevole e luminosa.

Per prima cosa il colore della cucina deve incontrare il tuo gusto personale, ma deve anche conciliare il colore con i materiali presenti in cucina e nel locale.

Armonizzare questi elementi ti permetterà di trovare la nuance più adatta al modello di cucina scelto, donando alla stanza un aspetto piacevole e accogliente.

2b©Boffi

Parola d’ordine: Equilibrio

Il suggerimento è di trovare il giusto equilibrio tra spazio a disposizione, modello di cucina e colore. Come fare? Per prima cosa è bene scegliere un colore piacevole, che non infastidisca la vista, optando per un tono su tono se gli spazi sono stretti, cercando di creare la migliore luminosità alla stanza.

2bf

©Febal

 

small

Nel caso di locali con poco spazio a disposizione, un consiglio è per una cucina monocolore, per ante e piano cucina, in questo modo la stanza sembrerà più ampia e ordinata.

I colori da preferire in caso di cucina con poca metratura sono quelli neutri e chiari, come il bianco o il magnolia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Con ambienti più ampi, un trend in continua crescita è per la scelta di colori scuri.

Con le tonalità intense è infatti possibile conferire alla cucina un aspetto raffinato ed elegante.

FACTORY_01_gen

©KeySbabo

 

gray

Il nero ad esempio, colore scuro per eccellenza, è perfetto per adattarsi a qualsiasi materiale, composizione e stile. Proprio come il suo opposto, il bianco, è una tinta neutra e dunque si può combinare facilmente con altri colori, materiali e finiture.

Molto in voga è il grigio, un colore che si adatta molto bene ad uno stile moderno e contemporaneo, molto apprezzato è l’abbinamento con i legni naturali.

Le tinte scure sono molto eleganti e, se scelte nelle finiture laccate lucide e abbinate a superfici in legno chiaro, sono in grado di conferire un tocco inaspettata di luminosità.

 

 

 

 

 

 

 

 

Nello scegliere il colore per la tua cucina devi tenere in considerazione anche lo stile della tua casa. In un’abitazione moderna e contemporanea si potranno prediligere il bianco, il nero o il grigio come scritto precedentemente.

Diversamente per uno stile classico e tradizionale, si preferiscono tonalità più calde come il giallo, l’arancio e nei casi di cucine spaziose persino il rosso.

tm

©TM

Per rendere l’ambiente più armonioso è inoltre possibile scegliere una nuance delle ante e del piano cucina in base ai colori predominanti nella stanza, scegliendone di complementari o simili.

rr

©ColombiniCasa

E, ultimo ma non per importanza, le finiture: lucido o opaco.

Una caratteristica di una cucina lucida è l’effetto ottico di aumentare lo spazio dell’ambiente circostante. Le cucine lucide, e in particolare i piani di lavoro, riflettono la luce offrendo così uno spazio percepito più ampio.

Le cucine opache donano un tocco contemporaneo alla casa, indipendentemente dalla sua dimensione e disposizione. Aggiungere dei mobili opachi è il modo perfetto per dare un tocco moderno all’ambiente casa.

Lago

©Lago2b_OBLIQUA-ERNESTOMEDA-253188-rel1c017183-1

©Ernestomeda

rrt

 

 

arredamento-su-misura-o-cucina-gdo

Topic: cucina

Ultimi articoli


Perché scegliere una cucina su misura? Scoprilo con il nostro ebook!

arredamento_su_misura

SCARICA GRATIS