Dove posizionare il microonde in cucina

Marco Pagliarusco Pubblicato da Marco Pagliarusco
il 30 dicembre 2020 | 4 minuti di lettura

Il microonde, un elettrodomestico davvero utile, soprattutto per chi è sempre di fretta, con molteplici funzioni come il riscaldamento veloce, lo scongelamento o il grill, una volta acquistato non potrete più farne a meno!

In questo articolo vedremo insieme dove posizionare questo utile e sempre più diffuso elettrodomestico.

Per prima cosa dobbiamo pensare all’uso che ne faremo, se quotidiano o occasionale.

Per un uso frequente sarà bene collocarlo in una posizione comoda e pratica, diversamente gli si potrà dedicargli un angolino piuttosto che nasconderlo in dispensa.

 

whi

©Whirlpool

 

panasonic

Poi dovremo valutarne le dimensioni e lo spazio necessario alla ventilazione.

Infatti, mentre le dimensioni del microonde posso variare in base al modello scelto, ad eccezione della versione ad incasso, tutti i modelli da libero posizionamento richiedono almeno 5 cm attorno all’elettrodomestico per favorirne la corretta areazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©Panasonic

 

Vediamo adesso le varie possibilità di posizionamento.

Nascosto

Quando se ne fa un uso occasionale è inutile occupare spazio lavoro sul top cucina, meglio riporlo all’interno di una colonna dispensa, magari attrezzata con ripiani, prese elettriche, cassetti.

Potrai così organizzare all’interno della dispensa un angolo dedicato alle colazioni e agli spuntini veloci, riponendo tutto il necessario come the, tisane, zucchero, biscotti, tazzine e quant’altro.

Inoltre, il microonde sarà più al riparo dalla polvere e comodo da pulire!

E se all’improvviso ricevi una visita inaspettata, nessun problema, puoi sempre chiudere l’anta e rimandare le pulizie a più tardi!

scavolini2

©Scavolini

Sul piano cucina

Per un uso più frequente, posizionare il microonde sul piano lavoro può essere una soluzione interessante, a patto di riservargli una comoda presa elettrica, magari in un angolino meno accessibile ad altre operazioni.

In questo caso sarà bene osservare alcune precauzioni di sicurezza, come evitare di posizionarlo vicino al lavello piuttosto che a fonti di calore come il piano cottura.

Sharp

©Sharp

Su una mensola

Per un uso occasionale è possibile posare il microonde su una mensola.

In questo caso sarà necessario valutare bene la posizione dove andremo ad appoggiare l’elettrodomestico, dovrà essere di facile accesso e utilizzo.

Inoltre, dovremo valutare bene le dimensioni della mensola e considerare l’allaccio alla presa elettrica.

candy

©Candy

 

smeg

Ad incasso

Quando le dimensioni della cucina lo permettono, la soluzione ad incasso risulta essere la più adottata, soprattutto per chi ne fa un uso continuo.

Posizionato su una colonna sopra al forno, in questo caso è bene valutare l’altezza più idonea, considerando la tipologia di apertura dell’anta, se battente o a ribalta.

 

 

 

© Smeg

 

Adiacente al forno

Con un’ampia zona dispensa è possibile inserire il microonde accanto al forno tradizionale.

Questa è un’ottima soluzione per chi usa contemporaneamente questi elettrodomestici, combinando un’ampia panoramica di cottura alla comodità di utilizzo.

whirl-1

©Whirlpool

Lasciati ispirare dalla galleria immagini che abbiamo creato per te!

Microonde_Whirlpool_Extra_Space_2

©Whirlpool

neff

©Neff

Rossana

©Rossana

MasterKitchen_combinati_apre_254_2020

©MK

migliori-microonde-1152x759

©Samsung

large_24-SMEG

©Smeg

Speriamo questa breve guida ti sia stata utile! 

Se hai dubbi non esitare a lasciare un commento, la tuo opinione conta!

 

arredamento-su-misura-o-cucina-gdo

Topic: cucina

Ultimi articoli


Perché scegliere una cucina su misura? Scoprilo con il nostro ebook!

arredamento_su_misura

SCARICA GRATIS