Quale rubinetto scegliere per la tua cucina

Marco Pagliarusco Pubblicato da Marco Pagliarusco
il 6 luglio 2020 | 6 minuti di lettura

Quali sono gli aspetti più importanti da considerare quando dobbiamo scegliere un rubinetto per il lavello in cucina? Il design e l’estetica sono importanti, ma anche la praticità d'uso e la pulizia sono da considerare. Di seguito alcuni suggerimenti che ti aiuteranno nella scelta più adatta alle tue esigenze.

Posizioni e dimensioni

Prima dell’acquisto è bene considera la posizione più adatta all’installazione di un rubinetto.

Le soluzioni disponibili sono due: a parete, dove l’installazione a muro permette di ottimizzare lo spazio sul lavello, e in appoggio sul lavello o il piano cucina, indubbiamente la versione più comune.

parete

(Gessi modello Inciso a parete)

appoggio

(Gessi modello Inciso in appoggio)

Altrettanto importanti sono le dimensioni, l’altezza in particolare, che può differire dal tipo di canna utilizzata. 

 

30273DC1_1_1Canna bassa

Solitamente utilizzato come soluzione salva spazio nel caso di vincoli sopra stanti come mensole o pensili. Spesso risulta essere la soluzione più economica.

 

 

 

 

 

 

fCanna alta

Semplifica il riempimento di grandi pentole o recipienti, si adatta molto bene a lavelli di grandi dimensioni o a doppia vasca.

 

 

 

 

 

 

 

8499000-206298-1Canna mobile

Soluzione ideale per lavelli posizionati sotto alla finestra, la canna può essere reclinata oppure abbattibile velocemente al bisogno. Esteticamente di grande impatto.

 

 

 

 

 

 

r

Doccetta estraibile

La maggior parte dei miscelatori può essere dotato di doccetta estraibile, che consente di direzionare a piacimento l’acqua e facilita il lavaggio di pentole o degli alimenti.

Il miscelatore con doccetta è dotato di un doppio getto facilmente intercambiabile.

 

 

magnum-8484-000-183884Semi-professionali

Alcuni miscelatori cucina a canna alta sono dotati di una doccetta a molla, dal design contemporaneo per uno stile da vera cucina professionale.

La doccetta estraibile agevole le operazioni con le pentole più ingombranti o più pesanti.

 

 

 

 

2b_prodotti-103147-relc4c456cd500f492d83c72c9b3be29e64-1

Tradizionali

Anche per le cucine in stile tradizionale sono disponibili diverse tipologie di miscelatori più o meno lavorate, colorati piuttosto che in acciaio inox, ottone e altre finiture.

 

 

 

 

 

Tipologie di apertura

monocomando

 

Monocomando

Un'unica leva permette di aprire, chiudere e regolare la temperatura e la quantità di acqua erogata.

 

 

 

 

 

 

bicomando

Bicomando

L'erogazione avviene tramite le due distinte manopole per regolare acqua fredda e calda.

 

 

 

 

lorenzo-8466-000-183951Con leva lunga

Maggiore comfort  nell'azionare il miscelatore, è indicato anche per persone con difficoltà motorie e disabili.

 

 

 

 

 

 

2b_ZEDRA-TOUCH-Electronic-kitchen-mixer-tap-Grohe-312237-rel2e237b81

Rubinetto elettronico

Avveniristici miscelatori elettronici che si azionano con un solo tocco, sfiorando una fotocellula. Oltre alla comodità nell'utilizzo, grazie alla tecnologia integrata, i rubinetti elettronici regolano il flusso d'acqua, garantendo un notevole risparmio. Per contro il prezzo, non è proprio dei più economici.

 

 

2b_HITECH-DC047-Quadrodesign-423265-rel447c0477

Rubinetto a Led

Di ultima generazione sono i miscelatori a Led, che dotati di una fotocellula di presenza per l'accensione, illuminano il getto d'acqua con colorazioni che vanno dal rosso al blu in base alla temperatura.

 

 

 

 

 

Design

Sempre più il design entra in cucina anche attraverso un oggetto così piccolo ma indispensabile come il miscelatore.

Non solo la forma ma anche le finiture oggi caratterizzano il rubinetto, per meglio abbinarsi a tutti gli stili e i materiali in cucina.

 

design

mesh

 

Risparmio idrico

aaa

Sistema di apertura centrale 

La leva di apertura in posizione centrale apre sempre l’acqua fredda prima di regolare la temperatura.

 

 

bbb

Sistema di risparmio dell’acqua

Il miscelatore, un rompigetto che mescola aria e acqua riducendo il consumo fino al 45%.

 

 

ccc

Doppia posizione di apertura

Consente fino al 50% di risparmio di acqua.

 

 

 

Pulizia

Il rubinetto, probabilmente uno degli accessori più odiati per la pulizia in cucina. E' incredibile come un elemento così piccolo possa rivelarsi così difficile da pulire!

Gli aspetti da considerare sono legati al design più o meno lavorato e a i materiali.

Design: più lineare sarà il rubinetto, più veloce sarà asciugarlo e pulirlo. Bordature, decorazioni o particolari lavorazioni estetiche favoriscono la formazione di calcare e sporco.

Materiali: alcuni metalli sono particolarmente sensibili a macchie, aloni o graffi e più delicati se trattati con prodotti aggressivi, le cromature tendono a rovinarsi o opacizzarsi.

Nei casi in cui si abbia un’acqua molto calcarea è consigliabile asciugare bene la rubinetteria in modo da non lasciare il tempo al calcare di depositarsi.

Se avete poco tempo da dedicare alla pulizia optate allora per una rubinetteria essenziale senza troppe lavorazioni.

 

Speriamo questa breve guida ti sia stata utile!

Se stai pensando di cambiare o rinnovare la tua cucina, contattaci per una consulenza senza impegno!

 

 

arredamento-su-misura-o-cucina-gdo

Topic: cucina

Ultimi articoli


Perché scegliere una cucina su misura? Scoprilo con il nostro ebook!

arredamento_su_misura

SCARICA GRATIS