Quando una cucina si può definire in legno (Vero!)

Marco Pagliarusco Pubblicato da Marco Pagliarusco
il 26 febbraio 2021 | 5 minuti di lettura

Entrare in una cucina realizzata in legno naturale è sempre un piacere.

La sensazione di calore che emana non ha eguali.

Ma quando è possibile definire una cucina veramente in legno?

Innanzitutto, è bene promuovere i vantaggi di una cucina in legno.

Oltre alla piacevole sensazione trasmessa, una cucina in legno offre un’elevata resistenza delle parti più sollecitate. Si pensi per esempio ad ante o cassetti utilizzati quotidianamente: i sistemi di movimentazione, come le cerniere o le guide scorrevoli dei cassetti, avranno una presa superiore su un pannello in vero legno piuttosto che su un pannello in truciolare, la migliore durata nel tempo è garantita!

 

TM

©TM

Inoltre, il legno è un naturale riparo dall’elettro smog, riduce le polveri e i batteri ed è un materiale facile da riparare.

Il legno è antistatico ed igienico anche a contatto con gli alimenti, ed ha la capacità di assorbire i rumori, garantendo un elevato comfort acustico.

Il legno “respira” regolando il grado di umidità così da evitare il generarsi di muffe.

lottocento-1

©L'ottocento

Una cucina realizzata in “Vero Legno” è un prodotto costituito da diversi materiali sempre derivati da lavorazioni naturali della materia prima.

Di seguito le principali definizioni dei più comuni materiali in legno, per comprendere meglio le caratteristiche delle cucine in commercio.

legno-massello-1-2-1200x680

Massello o massiccio: pannello di legno naturale ricavato tagliando il tronco dell’albero in senso longitudinale dallo strato interno, più duro e compatto. Per lavorazione a massello s’intende quella effettuata su blocchi di legno direttamente dal tronco. I mobili realizzati completamente in massello sono più pregiati e costosi rispetto a quelli prodotti in truciolare, in quanto sono costituiti solo da legno massiccio lavorato a regola d’arte.

multistrato_laminato

 

Pannello in Multistrato: è composto da una sovrapposizione multipla di sottili fogli di legno, ricavati con particolari macchine, dai tronchi. Questi fogli vengono incollati tra loro con le fibre poste in senso alternato e sono sempre in numero dispari. Si ottiene così un pannello particolarmente robusto in cui le tensioni e le deformazioni naturali del legno sono compensate dalla disposizione alternata delle fibre.

DSC_0147

L’impiallacciato, o piallaccio, o tranciato, è un foglio sottilissimo di legno che viene applicato a un supporto di particelle di legno, legno listellare o multistrato così da conferire all’intero pannello un forte aspetto di naturalezza alla vista e al tatto.

lestellare

Pannello in Listellare: è composto da listelli di legno massello incollati tra loro, anche in più strati. Questa lavorazione permette di realizzare anche elementi curvati

 

Ma come riconoscere una cucina realizzata completamente in legno?

Per prima cosa consultando la scheda tecnica del prodotto oppure, nel caso si stia acquistando un mobile artigianale, semplicemente chiedendo al rivenditore che nel preventivo siano specificate tutte le caratteristiche tecniche del prodotto.

Nota: nella nostra falegnameria realizziamo sempre il campione del materiale finito, prima della produzione dell'arredamento, per non lasciare nulla al caso!

Particolare attenzione va posta alla struttura interna della cucina, solitamente proposta in truciolare nobilitato; una cucina in vero legno viene realizzata con pannelli in multistrato o in listellare, successivamente colorati (laccati) o impiallacciati (rivestiti con un sottile strato di altra essenza lignea).

Anche le ante possono essere realizzate con pannelli in multistrato o in listellare, ma in base al design della cucina possono essere prodotte anche con parti in legno massello.

GD

©GD

 

Le finiture

L’utilizzo di vernici naturali, cere e olii è un argomento molto sentito nella bio-edilizia.

Di fondamentale importanza è che queste tipologie di finiture superficiali non causino rischi alla salute, sono infatti derivati da risorse naturali rigenerabili e completamente biodegradabili.

 

Le vernici

VER AAAPer vernice si intende la stesura di un prodotto trasparente o colorato, l’ultima finitura e protezione al mobile dall’umidità e leggere strisciature.

Questa tipologia di prodotti garantisce un buon assorbimento di radiazioni UV riducendo la naturale perdita del colore del legno e in tal modo ne evita il degrado.

Utilizzare una vernice ad acqua significa scegliere un tipo di prodotto eco-compatibile e ridurre l’emissione di sostanze nocive.

 

 

 

 

Le Cere

CERA AAALa cera più diffusa è sicuramente la cera prodotta dalle api, di aspetto giallo e profumato, ha la capacità di proteggere e mantenere il legno con il suo aspetto naturale.

Rispetto alla vernice naturale, la cera non crea un film superficiale ma viene assorbita dal legno e lo “nutre”.

In commercio si trovano cere colorate e profumate per mobili.

 

 

 

 

Gli Olii

OLIO AAA

L’olio come la cera è un materiale naturale che ben si sposa con il legno.

Per la sua natura porosa, il legno lo assorbe attraverso le fibre, le quali, impregnandosi, si ravvivano nel colore e daranno al legno un piacevole effetto brillante, naturale e piacevole al tatto.

L’olio per sua natura è un materiale con buone proprietà idrorepellenti e che protegge il legno dall’esposizione ad eccessiva umidità.

L’olio di lino è probabilmente il più utilizzato, protegge la superficie lignea conferendole brillantezza e durata nel tempo.

 

 

Stai pensando ad un arredamento eco-compatibile, sano e profumato?

Contattaci e continua a seguire il nostro Blog!

 

 

arredamento-su-misura-o-cucina-gdo

Topic: cucina

Ultimi articoli


Perché scegliere una cucina su misura? Scoprilo con il nostro ebook!

arredamento_su_misura

SCARICA GRATIS